.

FUNZIONI PRINCIPALI ALLARME


Funzioni principali
  1. Parzializzazione - Un sistema antifurto di ultima generazione e di qualità, ha sempre la funzione “parzializzazione”. Grazie a questa funzione, l’utente ha la possibilità di impostare programmi di protezione totale o parziale a seconda delle esigenze. Se si sta per uscire da casa, è buona norma attivare un programma di protezione totale che mette in azione tutti i sensori antifurto. Invece, quando si è in casa si può decidere di attivare solo la protezione parziale, allarmando particolari zone della casa o solo le aperture grazie ai sensori esterni e perimetrali.

  2. Ritardo entrata/uscita - E’ una funzione che agevola l’entrata e l’uscita dall’abitazione, evitando che l’allarme scatti. Aprendo la porta d’ingresso, si ha a disposizione il tempo necessario per digitare il codice sulla tastiera e disattivare il sistema, allo stesso modo, uscendo, l’allarme può considerarsi completamente attivo solo dopo il tempo necessario per uscire. Il tempo di ritardo si imposta in centrale e, solitamente, ed è possibile impostarlo secondo necessità.

  3. Chiamata alle Forze dell’Ordine - grazie a un combinatore telefonico e alla compilazione di specifici moduli, è possibile collegare il proprio sistema antifurto ai Carabinieri o al commissariato più vicino. E’ un servizio gratuito, fondamentale quando si è certi che, in caso di furto, non si possa intervenire tempestivamente.

  4. Antimanomissione - Funzione che permette di far scattare l’allarme anche quando i ladri tentano di manomettere cavi, sensori o qualsiasi altro componente del sistema antifurto.